Seguici su
Cerca

Whistleblowing

Ultima modifica 21 maggio 2022

L'art. 1, comma 51 della legge 6 novembre 2012, n. 190 (Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella pubblica amministrazione) ha disciplinato per la prima volta nella legislazione italiana la figura del whistleblower, con particolare riferimento al “dipendente pubblico che segnala illeciti”, al quale viene offerta una parziale forma di tutela.

ANAC - Segnalazione di condotte illecite Whistleblowing, online l’applicazione informatica

È on line da oggi l'applicazione informatica Whistleblowing per l’acquisizione e la gestione, nel rispetto delle garanzie di riservatezza previste dalla normativa vigente, delle segnalazioni di illeciti da parte dei pubblici dipendenti come definiti dalla nuova versione dell’art. 54 bis del d.lgs.165/2001. Per indicazioni e le modalità operative:

Vai al servizio

  • Sei un dipendente pubblico, un lavoratore o collaboratore di un'impresa fornitrice di beni o servizi o di un’impresa che realizza opere in favore dell’amministrazione pubblica?
  • Vuoi segnalare un illecito?

Accedi all’applicazione tramite il portale dei servizi ANAC.

Vai al servizio

Oppure scarica l'allegato modulo in pdf ed attraverso il pulsante già predisposto sul modulo, inoltra direttamente per email il documento compilato all'autorità predisposta al controllo.

Avviso: per utilizzare correttamente il modulo per la compilazione e l’invio on line si deve usare il programma Adobe Reader 8 o versioni successive.

Segnalazioni illeciti

Allegato formato pdf


Cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy