Monitoraggio Incendi Boschivi grazie al Progetto: RE-ACTOR Italtel

Pubblicata il 12/07/2021

L’attività che è iniziata a fine Aprile entra nel “vivo” proprio in questi giorni di gran caldo. Infatti stiamo per entrare nella stagione più tipica degli incendi boschivi.
Per cercare di porre limiti al fenomeno, nei mesi scorsi è stato dato seguito al Progetto RE-ACTOR nato dalla collaborazione tra Italtel e Comune di Carini. Infatti, si sono già tenuti diversi incontri anche in video conferenza tra la Polizia Municipale del Comune di Carini e Italtel, che hanno avuto lo scopo di avviare l’attività di training relativa all’attività di “Monitoraggio degli Incendi Boschivi”. Ecco come si svolge l’attività di monitoraggio antincendio del progetto ReActor
Si tratta di un’attività automatica posta in essere da una serie di “Termocamere Brandeggiabili” montate su “Torri di Avvistamento” individuate in luoghi strategici. Ogni TermoCamera ha un raggio di azione di individuazione degli eventi potenziali che possono sfociare in focolai di incendi in un raggio di azione di 5Km, con tempi di latenza di pochi minuti e un’affidabilità superiore al 95%. I dati acquisiti dalla termocamera sono elaborati localmente e trasmessi soltanto quelli relativi agli eventi rilevati.
Un sistema di rilevazione incendi vantaggioso sotto diversi punti vista ReActor è un sistema di rilevazione degli incendi boschivi che presenta numerosi vantaggi:
• Riduce i costi di prevenzione e del fabbisogno energetico. Ogni “Torre di Avvistamento” è dotata di una sola termocamera brandeggiabile alternativa al classico array di telecamere fisse;
• Migliora l’affidabilità, l’efficienza e l’efficacia del sistema di controllo del territorio; 
• Riduce i costi di manutenzione perché ogni termocamera è dotata di un sistema automatico per la pulizia della lente di ripresa;
• In caso di Alert rilevato, la TermoCamera segnala automaticamente alle autorità competenti la necessità di intervento e azione immediata.
Il Comando dei Vigili Urbani di Carini “Centrale Operativa” del sistema di monitoraggio Nei mesi scorsi si sono tenuti gli incontri tra i tecnici dell’Italtel e il personale dei Vigili Urbani di Carini per formare il personale individuato per la supervisione del sistema ReActor.
Le riunioni svolte fin dal mese di Aprile 2021 hanno riguardato:
• La configurazione e la profilatura degli “utenti” abilitati all’accesso al sistema, tramite la piattaforma “User management”;
• La configurazione dei dispositivi preposti all’acquisizione dei dati di ogni telecamera, tramite la funzionalità della piattaforma “Provisioning”;
• L’acquisizione e l’elaborazione dei dati proveniente dalla termocamera; • Il monitoraggio real time degli eventi tramite analisi visiva della telecamera ottica e termica;
• La fornitura all’operatore preposto del quadro completo sia della possibilità di insorgere del focolaio, sia della probabile evoluzione in un incendio in essere determinando l’aria potenzialmente coinvolta dal fenomeno e segnalando anche le potenziali criticità che potrebbero insorgere;
• La rilevazione di eventuali manomissioni dell’impianto ed eventuali anomalie o guasti nel sistema di alimentazione, dell’analisi Termica, del sistema di trasmissione dei dati;
• La rilevazione di anomalie operative della macchina, per esempio l’eccessivo uso di CPU, memoria, processi mancanti o in eccesso ecc;
• La generazione di eventi di “possibilità di incendi” e di “valutazione della propagazione di incendi” sia in forma tabellare sia su mappa;
• L'accesso ai dati tramite i quali è possibile evidenziare, le aree di copertura delle stazioni di rilevazione, l’evidenza delle eventuali zone “non coperte” e quella delle aree coperte da più stazioni, le aree divise per range di pericolosità, in cui è possibile il verificarsi di un incendio in forza delle condizioni meteo rilevate, la distribuzione storica dei focolai di incendio, i focolai di incendi attivi;
• La presentazione degli eventi attivi, con la documentazione fotografica e i valori rilevati;
• La geolocalizzazione degli eventi;
• La possibilità di dare riscontro all’evento verificato;
• La visualizzazione su mappa aggiornata dei focolai di incendio e report degli eventi.
Si tratta, quindi di un sistema di rilevazione incendi all’avanguardia, in linea con la tempestività dell’intervento richiesto per quanto riguarda la prevenzione di un fenomeno distruttivo, che interessa ogni anno anche vaste aree del territorio di Carini. L’attenzione dell’Amministrazione Comunale nei confronti di questi fenomeni spesso frutto non di eventi accidentali, ma di azioni deliberate è molto alta e per questo si ringrazia l’Italtel per l’adozione e il coinvolgimento nel sistema di prevenzione incendi boschivi ReActor

Allegati

Nome Dimensione
Allegato RE-ACTOR-Collaborazione_ITALTEL-Comune di Carini_v1.4 (2).pdf 1.1 MB
Allegato RE-ACTOR-Fire Monitoring. Guarda il Pdf illustrativo (1).pdf 3.61 MB


Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto