Abbiamo sempre vigilato sullo stato del Depuratore di Carini

Pubblicata il 10/06/2021

L'Ordinanza di Commissariamento firmata dal Gip nei confronti dell’Amap Spa per il servizio di Ambiente e Depurazione riguarda anche il Depuratore di Carini.

"L'Amap è subentrata nella gestione del Depuratore di Carini nel 2019 e quando abbiamo rilevato situazioni di pericolo ambientale siamo subito intervenuti - lo ha detto il Sindaco di Carini, Giovì Monteleone, dopo che è stata disposta la misura cautelare in seguito all’indagine dei Carabinieri Forestali e dalla Stazione di Balestrate sulla gestione tecnico-operativa dei depuratori delle acque reflue urbane di Acqua dei Corsari a Palermo e dei comuni di Carini, di Balestrate e Trappeto. 

"Giova ricordare - continua Monteleone - che nel corso degli ultimi anni l'Amministrazione Comunale di Carini ha ufficialmente richiesto controlli sullo stato del Depuratore di c/da Ciachea all'Amap e attivato indagini interne condotte dal Comando dei Vigili Urbani diretto dal Comandante Marco Venuti. È successo nel 2020 quando abbiamo rilevato sversamento di idrocarburi nell'adiacente torrente Ciachea ed insieme al collega Pietro Puccio le amministrazioni di Carini e Capaci in sinergia, si sono attivate immediatamente per il contenimento dello svernamento degli idrocarburi nel torrente e con le pompe di drenaggio nello specchio di mare alla foce del torrente e un'altra volta quando ci siamo accorti dell'insolita chiazza marrone che ha inquinato, per fortuna per poco, lo spazio di mare adiacente il depuratore". 

Alla luce di quanto sta emergendo, l'Amministrazione Comunale tutelerà il Comune di Carini nelle sedi competenti qualora si confermi il processo contro l'Amap e i soggetti responsabili coinvolti, ai quali è contestato il reato ambientale per avere provocato l’inquinamento in un’area protetta e cioè quella del golfo di Castellammare.

"Siamo consapevoli che l'Impianto di Contrada Ciachea non è nelle perfette condizioni per funzionare correttamente, ed è per questo che abbiamo chiesto al Commissario delle Acque Reflue, Ing. Giugni, l'ottimizzazione del sistema depurativo delle acque con la Rifunzionalizzazione dell'impianto dotandolo delle moderne tecnologie di Depurazione e del Pennello per l'allontanamento dalla costa delle Acque Depurate.


Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto