Il ravvedimento del giovane carinese sia da esempio per tutti

Pubblicata il 08/06/2021

"Come dimostrano i fatti, non è vero che Carini è in preda alla delinquenza - lo dice Giovì Monteleone a commento degli ultimi risvolti che riguardano l'episodio di schiamazzi notturni avvenuti in piazza nei giorni scorsi.

"Adottando le parole di Papa Francesco - continua Giovì Monteleone - Non ci si può arrendere di fronte alle difficoltà che interpellano la nostra convinzione, ed infatti siamo molto lieti che il mix vincente tra:

sistema di vigilanza installato in Piazza dall'Amministrazione Comunale;
Controllo del territorio da parte delle Forze del'Ordine;
Efficacia delle istituzioni sociali, Famiglia e Chiesa

abbia prodotto non solo il ravvedimento del giovane carinese protagonista dell'atto vandalico e dell'imbruttimento del portone del SS Sacramento e della panchina ma, siamo certi, ha prodotto anche un bell'esempio di educazione e comportamento nei confronti di molti suoi coetanei. Nessuno vuole negare i problemi che ci sono in Piazza e siamo accanto alla Chiesa e a tutte le Associazioni che si stanno prodigando per affrontare il problema. Lo facciamo in silenzio - continua il Sindaco di Carini - senza cavalcare onde e malcontento ma lavorando per il bene della nostra collettività e i risultati lo dimostrano giorno dopo giorno".

Al riguardo, l'Assessore alle Politiche Sociali Salvo Badalamenti, in prima linea nell'affrontare l'argomento, annuncia per il 28 Giugno una conferenza di servizi tra le istituzioni e i soggetti coinvolti. "Stiamo predisponendo un momento di riflessione, confronto ed impegno fra istituzioni, associazioni e attori del sociale per fronteggiare con consapevolezza e professionalità la sfida alla povertà sociale ed educativa che si vince solo se siamo tutti uniti".

Categorie SOCIALE

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto