Replica del Sindaco su quanto trasmesso da Pomeriggio 5

Pubblicata il 08/01/2022

La richiesta di correzione e replica da parte del Sindaco di Carini sul servizio andato in onda il 6 gennaio nella trasmissione Pomeriggio 5, è stata ufficialmente inoltrata alla redazione del programma Mediaset. 

“In merito al servizio andato in onda sulla trasmissione Pomeriggio 5 di ieri - dice il Sindaco di Carini, Giovi Monteleone - che ha immeritatamemte dipinto Carini come paese più Novax di Italia e per rispondere alla comprensibile ondata di proteste che si sono levate dalle voci di moltissimi cittadine e cittadini indignati da come è stato presentata la nostra Città, mi preme sottolineare che non c'è alcun elemento che indichi Carini come  paese più NoVax d’Italia. I dati ufficiali dicono che il titolo del servizio è fuorviante e pretestuoso e confermano che la percentuale di vaccinati con 2 dosi a Carini sfiora il 90% e che le terze dosi somministrate sono già più di 7.000 pari al 27% della popolazione. 

Potrebbero essere molte di più e lo saranno, quando le Istituzioni Sanitarie Regionali aumenteranno, come già richiesto, il personale al Centro Vaccinale del Poseidon, in questo momento insufficiente. Nei giorni scorsi ci sono stati tempi di attesa di alcune ore per avere il Vaccino. Al Centro Vaccinale del Poseidon, ricordo fortissimamente voluto e richiesto dall’Amministrazione Comunale di Carini, c’è una media di 400 vaccinazioni al giorno, con punte di oltre 500. Attualmente somministrano vaccini solo 3 medici per un Comune di 40 Mila residenti e in un territorio frequentato da giornalmente da 80 Mila abitanti tra pendolari per lavoro e doppie residenze. 

La situazione in atto, quindi, si conferma nella media delle Vaccinazioni della popolazione Regionale e auspichiamo che arrivi solerte e ben visibile la correzione alla notizia palesemente infondata data ieri su Canale 5

in allegato  il REPORT SULLO STATO DI COPERTURA VACCINALE RAGGIUNTO NEL COMUNE di CARINI

Allegati

Nome Dimensione
Allegato Report_Comune_Carini_06_01_2022.pdf 417.32 KB


Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto